Uova bio: come distinguerle e che caratteristiche nutrizionali hanno?

Le uova sono un alimento importante nella nostra dieta. Additate come colpevoli dell’aumento del colesterolo, se mangiate con moderazione e scelte da allevamenti bio, sono una fonte nutrizionale ricchissima di vitamine, utilissime per lo sviluppo ed il mantenimento di muscoli e ossa.

 

Leggevo alcuni giorni fa di una diminuzione della presenza di uova nei banchi frigo dei supermercati.

Diminuzione dovuta a diversi fattori.

In primis il caso fipronil: uova contaminate da questo insetticida distrutte, galline abbattute e allevamenti fermati per la sanificazione con conseguente calo della produzione.

Poi c’è l’aviaria che dopo anni è tornata a colpire gli allevamenti di alcune regioni italiane (dalla Lombardia al Veneto passando per l’Emilia Romagna) ed europee.

Altro motivo di questo calo sono gli ingenti quantitativi di uova destinate da ottobre in poi alle aziende che producono i dolci natalizi, in primis panettoni e pandori.

Leggere questi articoli mi ha fatto riflettere sulle uova e sulla mia scelta di dare, già da tempo, uova bio ai miei figli. In casa le cuciniamo, come dicono gli esperti, una volta la settimana e non più di 2 a testa per gli adulti ed 1 per ciascun bambino.

Detto questo aggiungo che in effetti nei banchi frigo ultimamente non avevo visto il pienone, ma lo attribuivo alla mancanza di celerità nei rifornimenti e alla mia frequentazione in orari post passaggio dei consumatori che fanno la spesa in mattinata.

 

I diversi tipi di uova

Certo ci sono le uova allevate a terra e quelle allevate all’aperto, che costano pure di meno o quasi lo stesso e sono 6 mentre quelle bio sono in confezione da 4. Quelle da allevamento all’aperto non provengono da galline rinchiuse in capannoni bui come sono quelle allevate a terra, non le stipano in gabbie, sono libere di scorrazzare in recinti all’aria aperta. Ma nei loro allevamenti  c’è sempre l’utilizzo di antibiotici e di mangimi arricchiti di integratori.

Le caratteristiche delle uova bio

  • Contengono più vitamina E e vitamina A delle uova normali.
  • Hanno più omega-3 delle uova normali.
  • Sono più ricche di beta-carotene.
  • Dalle analisi risultano contenere meno colesterolo: muovendosi maggiormente negli allevamenti all’aperto, le galline consumano il colesterolo che producono perciò ne avranno meno nel sangue e di conseguenza ne andrà meno nelle uova.

Come distinguere le uova bio

Per distinguerle bisogna leggere il codice alfanumerico scritto sul guscio. E più precisamente il primo numero.

  • Lo ‘0’ indica che l’uovo è biologico, prodotto quindi in allevamenti  non intensivi, dove le galline sono nutrite con mangimi anch’essi bio e hanno spazio sufficiente per muoversi sia all’aperto che al chiuso.
  • Il numero ‘1’ indica che le galline vengono allevate all’aperto.
  • Il ‘2’ indica che le galline vengono allevate a terra, il più delle volte in spazi ristretti, e possono esser state curate con antibiotici.
  • Il ‘3‘ ci dice che l’allevamento è avvenuto esclusivamente in gabbia, con animali ammassati, senza possibilità di muoversi né sufficiente luce solare, rimpinzati di mangimi e sfiniti dal deporre uova su uova.

 

Direi che il costo leggermente più alto è giustificato dalla qualità delle uova e dalla qualità di vita negli allevamenti. Se posso portare in tavola un alimento più sicuro, per quella volta la settimana che lo si cucina, perchè non farlo?

Articoli correlati

Recenti

Crescenza

CRESCENZA BIO ESSELUNGA ** la prova Sapori equilibrati e piacevoli, acidità equilibrata, gradevole in bocca se consumata diversi giorni prima

Leggi Tutto »

Uova

https://youtu.be/rIBcQpB5Hn0 Le uova biologiche provengono innanzitutto da allevamenti all’aperto, dove le galline sono libere. Nel provare le marche che ci

Leggi Tutto »

chips di mais

https://youtu.be/MoWpELFFJpA Chi dice che i prodotti bio non possono essere anche sfiziosi? Ecco, noi abbiamo trovato delle chips di mais

Leggi Tutto »

croissant 1

https://youtu.be/FFOWuEmjZq8 Il croissant è tra i prodotti per la colazione più semplici e consumati nel mondo occidentale. Talvolta vengono consumati

Leggi Tutto »

solobio.net