Quando il luogo per eccellenza della pasta incontra il grano bio: la pasta di Gragnano

Gragnano: quando clima, vento, sole, acqua concorrono a rendere la pasta ancor più buona

 

Clima mite e temperato, ideale per l’essicazione,  correnti marine dal Golfo di Sorrento insieme a quelle in arrivo dal Vesuvio,  sole,  giusto tasso di umidità e anche acqua poco calcarea proveniente dai Monti Lattari a riempire la falda acquifera locale. Tutte queste caratteristiche fan di Gragnano, comune campano situato nell’entroterra che collega Napoli con Amalfi, la zona geografica perfetta, per connotazione e vocazione naturale, per la produzione della pasta per eccellenza!

Una pasta dal sapore straordinario ed inconfondibile.

UN PO’ DI STORIA…

Ed è qui che alla fine del XVI secolo nacquero i primi pastifici a conduzione familiare.

La diffusione della pasta come alimento fondamentale immancabile sulle tavole avvenne però un secolo dopo a seguito della carestia che colpì il Regno di Napoli. Fu in quella circostanza che la pasta prodotta a costi più bassi, grazie ad invenzioni tecniche,  e le sue qualità nutritive vennero scoperte da ampi strati di popolazione.  Nel 1861, anno dell’Unità d’Italia, Gragnano e i suoi pastifici erano all’apice, maggiori produttori di pasta, soprattutto maccheroni, venduti anche all’estero.

ALCE NERO E GRAGNANO

Alce Nero, azienda produttrice di alimenti biologici fin dagli anni Settanta, attenta alla produzione di cibo buono, sano, che nutre veramente l’individuo prestando attenzione al benessere dell’uomo ma anche della terra, produce e confeziona la sua pasta di Gragnano bio direttamente nello stabilimento sito nella cittadina campana seguendo un procedimento di lavorazione completamente artigianale.  La materia prima è il grano duro italiano biologico: nell’impasto vengono utilizzate varietà antiche tra cui il Senatore Cappelli  e il Saragolla. La lavorazione artigianale è garantita dalla trafilatura ruvida al bronzo e dalla successiva lenta essicazione,  fino a 48 ore, in celle statiche dove la temperatura media non supera i 45° C.

Paccheri, il tipico formato napoletano, spaghettoni, rigatoni ma anche penne rigate e linguine nella versione integrale.  Pasta corta o lunga, liscia o ruvida per trattenere meglio i sughi… tutte riconoscibili dal gusto unico e particolare dato dalla fusione dei migliori grani bio di Alce Nero e delle antiche tecniche di lavorazione del luogo per eccellenza di produzione della pasta.

Avete mai provato la pasta di Gragnano Alce Nero? Inimitabile e inconfondibile.. un sapore che resterà impresso nella memoria e nelle papille gustative.

Articoli correlati

Recenti

Crescenza

CRESCENZA BIO ESSELUNGA ** la prova Sapori equilibrati e piacevoli, acidità equilibrata, gradevole in bocca se consumata diversi giorni prima

Leggi Tutto »

Uova

https://youtu.be/rIBcQpB5Hn0 Le uova biologiche provengono innanzitutto da allevamenti all’aperto, dove le galline sono libere. Nel provare le marche che ci

Leggi Tutto »

chips di mais

https://youtu.be/MoWpELFFJpA Chi dice che i prodotti bio non possono essere anche sfiziosi? Ecco, noi abbiamo trovato delle chips di mais

Leggi Tutto »

croissant 1

https://youtu.be/FFOWuEmjZq8 Il croissant è tra i prodotti per la colazione più semplici e consumati nel mondo occidentale. Talvolta vengono consumati

Leggi Tutto »

solobio.net