Dati bio

I prodotti alimentari bio maggiormente acquistati nel 2016 (fonte: Sana-Ice 2016)

Le categorie più richieste sono rappresentate da derivati dei cereali (23% del totale), ortaggi e frutta freschi e trasformati (più del 17% in entrambi i casi) e lattiero-caseari (11,5%). 

Fonte: rapporto annuale del SINAB e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali “BIO IN CIFRE 2015”, realizzato da ISMEA insieme a CIHEAM Bari 
 
Nello specifico secondo la ricerca “Tutti i numeri del BIO”, dell’Osservatorio Sana-Ice 2016, promosso e finanziato da Ice in collaborazione con BolognaFiere e realizzato da Nomisma con il patrocinio di FederBio e AssoBio, gli alimenti bio maggiormenti acquistati sono questi:

I PRODOTTI BIO MAGGIORMENTE ACQUISTATI

Orto e frutta fresca
Uova
Miele
Confetture e marmellate
FORMAGGI FRESCHI
YOGURT E BURRO
RISO E PASTA

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

Il bio nelle regioni italiane ... qualche cifra

le Regioni in cui sono presenti il maggior numero di operatori biologici: la Sicilia (9.660), la Calabria (8.787), la Puglia (6.599). In queste Regioni si concentra oltre il 45% del totale degli operatori italiani.
 
Anche la maggiore estensione di superfici biologiche si trova in queste tre regioni: rispettivamente con 303.066 ettari in Sicilia, 176.998 ettari in Puglia e 160.164 ettari in Calabria. La superficie biologica di queste tre Regioni rappresenta il 46% della superficie biologica nazionale.  
 
Le Regioni con una maggiore incidenza percentuale delle superfici biologiche sul totale delle superfici coltivate sono: la Calabria, in cui le superfici biologiche rappresentano circa il 30% delle superfici totali, seguita dalla Sicilia con il 22% ed il Lazio con il 19%.  
 
Fonte: rapporto annuale del SINAB e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali “BIO IN CIFRE 2015”, realizzato da ISMEA insieme a CIHEAM Bari sezione focus sulle regioni
SICILIA
PUGLIA
CALABRIA
% DELLA SUPERFICIE BIOLOGICA IN ITALIA

Le coltivazioni bio nel mondo

l’Australia, con il suoi oltre 17 milioni di ettari di campi bio, è il paese con la maggiore estensione seguita dall’Argentina, con più di 3 milioni ettari di colture, da Stati Uniti e Cina, ciascuna con oltre 2 milioni ettari. L’Italia occupa una buona posizione con i suoi 1.317.000 ettari inferiori a quelli della Spagna (1.610.000 ettari), ma superiori a Francia e Germania (1.061.000 ettari).
 
La classifica si ribalta se guardiamo i numeri da un altro punto di vista, quello degli ettari di coltivazioni bio in rapporto ai terreni agricoli del paese. In testa troviamo le Isole Falkland, dove il 36% delle colture sono biologiche, seguite dal piccolissimo Liechtenstein, dove con solo mille ettari coltivati a bio fa schizzare la percentuale al 31%, e dall’Austria (19%)Gli ettari dedicati all’agricoltura biologica in Italia sono il 10% del totale.
 
Fonte: rapporto congiunto di FiBL (Forschunginstitut für biologischen Landbau) e Ifoam (International federation of organic agriculture movements) sull’agricoltura biologica.

ALTRI ARTICOLI

[adl-post-slider id="23389"]

Maggiori informazioni

I nostri aggiornamenti provengono da fonti autorevoli e sono documentabili. Per garantire una migliore informazione, vi invitiamo a comunicarci eventuali discordanze.

Se invece desiderate maggiori informazioni su dati e statistiche, iscrivetevi alla newsletter. Vi ringraziamo per la collaborazione. 

La redazione di solobio.net