Assobio presenta a Marca i dati del mercato bio nel 2017

Al Marca di Bologna Assobio, con Federbio e Nomisma, ha presentato i dati  per il 2017 relativi al mercato del biologico nella grande distribuzione.

Continua la crescita del biologico e cresce non solo nei negozi specializzati ma anche, se non soprattutto nella GDO, ovvero nella grande distribuzione organizzata. Iper e supermercati per intenderci.

Nel convegno “Il treno del biologico è partito (e nessuno lo ferma più)”, tenutosi il 17 gennaio durante la fiera Marca di Bologna specializzata sui prodotti a marchio del distributore, Assobio insieme a Federbio e a Nomisma hanno presentato i dati 2017 (rilevati sino al 30 novembre) relativi alla vendita di prodotti biologici nella grande distribuzione. E anche per quest’anno la crescita è forte e sostenuta:

  • +16,6% la vendita di prodotti bio nella GDO
  • 1 miliardo e 380 milioni di euro il giro di affari nella grande distribuzione (166 milioni di euro in più rispetto al 2016)
  • oltre 20 milioni di famiglie italiane che consumano prodotti bio  (+ 1 milione in un solo anno)
  • 5,2 milioni di famiglie italiane sono acquirenti abituali (almeno un acquisto bio a settimana), il 21% delle famiglie italiane (quasi un milione in più in un anno)
  • 3,4% il peso dei prodotti bio sugli acquisti alimentari in generale (era il 3% nel 2016)
  • +24% dell’assortimento

Mentre il settore bio ha registrato un +16,6% delle vendite presso la GDO, il comparto degli alimentari in generale è cresciuto del 4,1%. Il continuo boom del biologico ha contribuito alla crescita dei consumi alimentari del 12%. E’ dal 2011 che, nella grande distribuzione, gli incrementi annuali delle vendite di prodotti bio si attestano su numeri a due cifre, solitamente tra il 10 ed il 19%.

In generale il settore bio in Italia  smuove un giro d’affari di 5 miliardi e 300 milioni di euro, di cui quasi 2 miliardi con l’export.

La top 10 dei prodotti bio più venduti nella GDO

I prodotti bio più venduti sono le confetture spalmabili a base di frutta, al secondo posto le uova di gallina, poi i panetti croccanti, i sostituti del latte uht, la pasta di semola integrale/farro/kamut, l’olio extravergine di oliva, il latte fresco, la frutta secca senza guscio, i biscotti e lo yogurt intero.

Facendo invece una classifica dei prodotti bio per tasso di crescita (ovvero quelli che hanno registrato un maggior incremento nelle vendite) al primo posto troviamo le uova di gallina ( il 2017 è stato l’anno dello scandalo delle uova contaminate dal fipronil, immaginabile quindi un passaggio di molti consumatori all’acquisto di uova bio più sicure). Al secondo posto l’olio extravergine di oliva seguito poi dalle  confetture spalmabili a base di frutta, dalla verdura e dalla frutta secca senza guscio.

Crescono e molto le vendite di prodotti bio con marca del distributore, le cosiddette private labels: +17% (mentre i prodotti bio di marca industriale han fatto segnare un +15%). Secondo le analisi di Nomisma, su dati Nielsen, il bio MDD ovvero i prodotti bio con marchio del distributore (i vari prodotti bio a marchio Esselunga, Carrefour, Conad, Coop) valgono il 41% del mercato complessivo del bio nei supermercati ed ipermercati, con una crescita a valore superiore a quella dei prodotti bio della marca industriale.

I motivi di questa scelta

Questi dati di crescita dimostrano che gli italiani sono sempre più consapevoli che mangiare bio significa mangiare sano, mangiare sicuro, mangiare cibi senza pesticidi, senza chimica, non geneticamente modificati. Ma anche che ci sono meno additivi, che ci sono più controlli, che i sapori sono più autentici. La qualità del prodotto viene indicata come motivo d’acquisto dal 34% di chi compra bio. Il 29% indica il rispetto dell’ambiente.

Calo dei prezzi del 6%

A fronte di questo continuo boom, nell’ultimo anno i dati registrano un calo di oltre il 6 % dei prezzi dei prodotti bio. Diminuzione che ha contribuito a ridurre il differenziale nei confronti dell’offerta standard rendendo più accessibile l’acquisto di prodotti bio.

 

Recenti

Uova

https://youtu.be/rIBcQpB5Hn0 Le uova biologiche provengono innanzitutto da allevamenti all’aperto, dove le galline sono libere. Nel provare le marche che ci

Leggi Tutto »

chips di mais

https://youtu.be/MoWpELFFJpA Chi dice che i prodotti bio non possono essere anche sfiziosi? Ecco, noi abbiamo trovato delle chips di mais

Leggi Tutto »

croissant 1

https://youtu.be/FFOWuEmjZq8 Il croissant è tra i prodotti per la colazione più semplici e consumati nel mondo occidentale. Talvolta vengono consumati

Leggi Tutto »

riso integrale

https://youtu.be/4LHoFYgTaoY La scelta di un tipo di riso è molto soggettiva. Date le molteplici qualità in commercio, noi di solobio.net

Leggi Tutto »

solobio.net